cooperativa sociale di inserimento lavorativo

Sinergie

Articolo 22 Alecrim Work

ARTICOLO 22

L’art. 22 della Legge regionale 17/2005 regolamenta la particolare forma d’inserimento lavorativo prevista dall’art. 14 del d.lgs. 276/2003 prevedendo la stipula di convenzioni tipo finalizzate ai programmi di inserimento nelle cooperative sociali di persone con disabilità grave, che riscontrano maggiori difficoltà nell’accesso al mercato del lavoro.

Le Convenzioni di inserimento lavorativo in Cooperative sociali ex art. 22 Legge Regionale, sono accordi stipulati tra Amministrazione Provinciale, Imprese, Cooperative Sociali di tipo B e Consorzi, attraverso i quali le Imprese affidano commesse di lavoro alle Cooperative/Consorzi e questi ultimi assumono lavoratori con disabilità in base al valore della commessa. Il valore della commessa deve essere commisurato ai costi del lavoro dell’Impresa committente, secondo il CCNL di riferimento, maggiorati di una percentuale pari almeno al 20%, a fronte degli oneri relativi alle misure di accompagnamento. In questo caso i lavoratori con disabilità assunti dalla cooperativa possono essere computati dall’impresa ai fini dell’adempimento degli obblighi di assunzione previsti dalla Legge 68/99.

Gli inserimenti devono avvenire nel rispetto dei criteri stabili nella Convenzione Quadro stipulata dalla Provincia, con le Associazioni provinciali di rappresentanza dei datori di lavoro, le Organizzazioni sindacali provinciali, le Associazioni di rappresentanza, assistenza e tutela delle cooperative sociali, le Associazioni di rappresentanza delle persone con disabilità.

 

PASSAGGIO PONTE

Un altro strumento utilizzato, in questo caso per favorire il passaggio di persone con disabilità dalle cooperative sociali alle imprese profit, è quello comunemente conosciuto come “passaggio ponte”.

E’ infatti possibile, in accordo con la Provincia e grazie alle risorse messe a disposizione dal Fondo Nazionale Disabili, presentare progetti per la realizzazione di percorsi individuali che permettano a persone con disabilità, occupate presso la Cooperativa e che abbiano acquisito un minimo di competenze necessarie, il passaggio in imprese profit, attraverso azioni di accompagnamento e sostegno alla transizione. Gli interventi richiedono una stretta collaborazione con aziende private soggette all’obbligo di assunzione dei disabili ai sensi della L. 68/99 (o comunque aziende interessate all’assunzione di persone con disabilità) disponibili a essere partner nel progetto.